Posizione della messa a bolla

Posizione della messa a bolla

La posizione Kamasutra di Maggio.

INTRODUZIONE: Ti trovi in crisi per l’imminente prova costume? La posizione di oggi richiede una certa forma fisica e garantisce un allenamento mirato a rassodare fianchi e glutei in tempo per l’estate in arrivo. 

La posizione ha molti nomi, tra cui “Posizione del Centauro” e “Pozione del Vediamo se ha fatto l’uovo” ma per noi si chiama “Posizione della Messa a Bolla”.

PRELIMINARI: La posizione è una vera e propria sfida, la coppia dovrà provarla e riprovarla in modo da allenare il corpo e e rafforzare il proprio legame. Infatti, la posizione richiede una certa sinergia ed un buon sincronismo nei movimenti al fine di ottenere il massimo risultato.

ISTRUZIONI: E’ necessario munirsi di uno sgabello adeguato all’altezza di Lei che deve posizionarsi a cavalcioni sopra lo stesso e deve piegare il busto in avanti mettendo le mani sulle ginocchia e appoggiando i gomiti sulle gambe imitando una gallina appollaiata (il paragone è a titolo illustrativo e non si vuole offendere la sensibilità di nessuno).

Lui dovrà stare in piedi dietro di Lei tenendola per i fianchi.

Il nome ‘Messa a Bolla’ spiega che Lui, essendo la posizione instabile, dovrà dirigere il movimento mantenendo Lei ‘a bolla’, compensando le oscillazioni generate dal rapporto.

Con un po’ di pratica sarà in grado di trovare la posizione giusta di equilibrio per raggiungere il massimo piacere.

CONSIGLI DELL'ESPERTO: La buona riuscita dipende dalla resistenza di Lei a restare piegata sulle ginocchia. Per iniziare si potrebbe usare uno sgabello più basso che comporti un minor piegamento per Lei per poi variare in modo da aumentare il grado di allenamento.

VARIANTE: Si può utilizzare uno sgabello basso in modo da bilanciare la fatica e permettere ad entrambi i partner di allenarsi.

P.I. 03466010984 | © 2019 Fantafobal.it


Gli articoli contenuti in questo sito non corrispondono alla realtà e sono stati redatti a scopo esclusivamente umoristico. Ogni riferimento a persone o cose è strumentale allo scopo puramente ironico del sito. Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo alla redazione.