Bagagli di fine stagione

Bagagli di fine stagione

Lo studente fuoriporta si appresta a fare i bagagli

PADOVA - La stagione sta per finire e lo studente fuoriporta si appresta a fare i bagagli e riportare i suoi affetti personali alla casa natale.

Nei mesi estivi la trasferta nella città universitaria si limita al solo giorno dell’appello: una toccata e fuga per poi rientrare, in men che non si dica, al contesto domestico vacanziero.

Ed è così che quel sudaticcio appartamento abitato nei mesi invernali, tra le cui mura ancora riecheggiano le grida dei bagordi festaioli, si svuota della vita e delle cose di tutti i giorni e diventa rifugio di oggetti residui, vestiti, coperte, orpelli inutili o troppo ingombranti per stare in valigia.
Lo studente universitario raramente si cura di come lascia il proprio appartamento e pensa sempre che, dopo di lui, sarà l’altro coinquilino a chiudere la casa “per ultimo”.

Pertanto, in questo tam tam di responsabilità, la sciatteria e l’incuranza delle più basiche norme igienico sanitarie imperversa, tanto che, al famoso rientro, a inizio autunno, l’avanzo di cibo abbandonato in frigo e il tanga appeso alla maniglia della porta sono ormai divenuti un tutt’uno con l’arredo e la qualità dell’aria intra moenia fa concorrenza a quella di Shanghai.

Ma questa è un’altra storia... Per adesso doppia mandata e... viva l’Estate!

P.I. 03466010984 | © 2019 Fantafobal.it


Gli articoli contenuti in questo sito non corrispondono alla realtà e sono stati redatti a scopo esclusivamente umoristico. Ogni riferimento a persone o cose è strumentale allo scopo puramente ironico del sito. Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo alla redazione.