Festival var

Festival var

Dove i fischi... diventano fiaschi!

BRESCIA - L’introduzione del Video Assistant Refree, meglio conosciuto dal pubblico come il VAR, ha cambiato le regole del calcio e il modo di viverlo creando, ad ogni gol, un festival di emozioni e diversi modi di esultare.

Ecco gli esemplari di tifoso che possiamo trovare sugli spalti.

L’IMPULSIVO

Sull’onda dell’entusiasmo, coglie l’attimo e, appena la palla gonfia la rete, esulta come non ci fosse un domani. Il risveglio dallo stato d’estasi può essere drammatico: ‘Gol annullato... si riparte con una punizione per gli avversari’.

IL BIPOLARE

L’esultanza c’è ma è subito smorzata dal fatidico dubbio: “E’ gol o non è gol? E’ fuorigioco o è regolare?”. Attimi di crisi mistica precedono il verdetto finale che lo vedrà unirsi ai festeggiamenti o inveire contro il direttore di gara.

L’UOMO GHIACCIO

E’ impassabile agli abbracci e alle urla degli amici che esultano per il gol. Rimane immobile con lo sguardo fisso sull’arbitro. Solo quando gli avversari riprendono il gioco da metà campo parte l’esultanza a scoppio ritardato!

P.I. 03466010984 | © 2019 Fantafobal.it


Gli articoli contenuti in questo sito non corrispondono alla realtà e sono stati redatti a scopo esclusivamente umoristico. Ogni riferimento a persone o cose è strumentale allo scopo puramente ironico del sito. Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo alla redazione.